UN PET…È PER SEMPRE!

Indice dei contenuti

Anche le spese relative alle prestazioni veterinarie possono essere portate in detrazione in dichiarazione dei redditi. Eccone i requisiti.

Siamo un po’ in ritardo è vero eppure è importante che sappiate che in dichiarazione dei redditi potete portare in detrazione non solo le vostre spese sanitarie e quelle dei soggetti a vostro carico ma anche un’altra voce.

Nel caso non l’aveste ancora fatto ecco le regole da rispettare per la detrazione delle spese veterinarie.

Chi trova un amico, trova un tesoro

Avete un animaletto in casa o lo state per regalare ai vostri figli proprio per le feste natalizie?

Per i vostri amatissimi animali domestici, non solo cani e gatti è possibile tenere da parte le spese veterinarie per presentarle in sede di dichiarazione dei redditi e ricevere un rimborso.

Come per le spese sanitarie personali anche per i nostri piccoli amici è possibile portare in detrazione le spese relative alle visite specialistiche dal veterinario, agli interventi a cui debbono sottoporsi, alle analisi di laboratorio o all’acquisto di farmaci.

Quali importi?

In base alla Legge di Bilancio 2021 gli oneri per i quali spetta la detrazione del 19% per il periodo d’imposta 2021 (dunque da presentare il prossimo anno) riguardano esclusivamente importi che superano il costo di € 129,11 e per un massimo di € 550,00.

Vediamo se nella prossima Legge di Bilancio usciranno ulteriori aggiornamenti.

BISOGNA SEMPRE STARE ATTENTI PERO’ ALLA SOGLIA MINIMA

che per essere puntigliosi sarebbe a partire da € 129,11, al di sotto del quale la detrazione non partirebbe!

Un altro importantissimo monito per tutte le spese mediche effettuate quest’anno e presentate il prossimo, è obbligatorio eseguire il pagamento tracciato per disporre della detrazione del 19%.

Ambiti di applicazione

Quest’ultima e sacrosanta regola concernerebbe:

  • Acquisto di medicine specificatamente prescritte dal veterinario
  • Visite mediche effettuate dal veterinario
  • Interventi chirurgici e analisi di laboratorio effettuate in cliniche veterinarie.

E INFINE DA NON DIMENTICARE ASSOLUTAMENTE!!

La detrazione è valida per il proprietario dell’animale ma anche per il soggetto che ne sostiene la spesa che presenta lo scontrino con il codice fiscale insieme alla natura, qualità e quantità dei medicinali acquistati.

Resta il fatto che questa spetta per le spese sostenute per la cura di animali legalmente detenuti a scopo di compagnia o per la pratica sportiva.

🚫NON spetta invece per la cura degli animali:

  • destinati all’allevamento, alla riproduzione o al consumo alimentare;
  • qualunque specie allevata o detenuta nell’esercizio di attività commerciali o agricole;
  • utilizzati per attività illecite.
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Orari Studio

Lunedì – Venerdì 9,00 /19:30

Per Appuntamenti

Ultimi Post

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Autore dell'articolo