Passaggio generazionale in azienda

Indice dei contenuti

Il passaggio del testimone in azienda può essere un momento difficile da affrontare, soprattutto se non si conoscono le basi. Alcuni strumenti utili per aiutarvi nel passaggio generazionale.

Strumenti del passaggio generazionale
Strumenti del passaggio generazionale

Gli imprenditori rappresentano normalmente il fulcro attorno al quale orbita l’azienda, siete insostituibili.

Un punto di forza, sembrerebbe a primo avviso

ma

in realtà essere l’unica colonna portante dell’attività è un’arma a doppio taglio.

Legandovi in questo modo all’azienda, si diventa l’imbuto verso cui tutte le problematiche e le decisioni confluiscono.

Ecco perché per garantire la competitività aziendale è necessario pianificare per tempo il passaggio di consegna tra l’imprenditore e il suo erede, valutandone rischi e opportunità.

Un altro modo per alleggerirsi l’enorme carico sulle spalle.

PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

è bene conoscere gli strumenti utili al passaggio generazionale.

Nelle prossime righe vi illustreremo alcune delle principali strade da percorrere per pianificare questo importante momento.

Passaggio generazionale: elementi comuni

Si tratta di un fenomeno fisiologico, un momento importante che accade a qualunque impresa, sia essa di piccole o grandi dimensioni.

Le dinamiche che vengono a intrecciarsi sono spesso esigenze di tipo personale che si confrontano con bisogni di tipo gestionale e patrimoniale.

Per aiutare in questo delicato passaggio è importante adottare

un piano temporale,

stabilendo le varie fasi da intraprendere e affrontare al meglio il passaggio generazionale. Per questa ragione vi proponiamo 10 strumenti utili per compiere questo passo.

Trust

Il trust si tratta di un istituto giuridico che ha ad oggetto il trasferimento di beni in favore di specifici beneficiari o per la prosecuzione di interessi ben definiti.

Tale operazione è soggetta all’imposta di successione in presenza di un effetto traslativo.

Patto di famiglia

Questa formula permette il trasferimento di un ramo d’azienda, dell’intero complesso o della nuda proprietà pur autorizzando il mantenimento dell’usufrutto al disponente.

Nelle società di persone occorre disporre del consenso di tutti i soci.

L’applicazione dell’imposta di successione è esclusa nel rispetto di alcune condizioni:

  • nel trasferimento di partecipazione, occorre l’acquisizione del controllo della società da parte del discendente;
  • il destinatario deve essere un discendente del disponente;
  • l’attività deve essere proseguita per almeno 5 anni dal momento di trasferimento del bene.

Testamento

Il testamento si configura come un atto unilaterale che racchiude in sé diritti e doveri:

  • diritti perché il beneficiario ha la possibilità di accettare o meno l’eredità;
  • doveri in quanto richiede l’accettazione da parte del destinatario.

Tre sono le forme di testamento ammesse: olografo, pubblico e segreto.

Per approfondire l’argomento sul testamento olografo potrebbe interessarvi questo articolo.

La donazione nel passaggio generazionale

Se eseguita nei confronti del coniuge o dei discendenti la donazione d’azienda non è soggetta ad alcuna imposta

qualora si prosegua l’attività per almeno 5 anni dal momento di trasferimento del bene.

Diverso è il caso in cui si tratta di soggetti diversi dove va applicata la tassazione con una specifica aliquota e relativa franchigia da versare a seconda delle casistiche:

  • 4% con franchigia di 1 milione di euro per donazioni eseguite in favore di coniugi o discendenti;
  • 6% senza franchigia per parenti in linea diretta;
  • 6% con franchigia di € 100.000 per i fratelli;
  • 8% senza franchigia per tutti gli altri soggetti.

Affidamento fiduciario

L’affidamento fiduciario non è altro che un contratto che dà vita a un patrimonio separato dove affidante e affidatario si accordano per affidare beni mobili o immobili a uno o più beneficiari.

Questo passaggio da vita al cosiddetto patrimonio segregato.

Atto di destinazione

Anche conosciuto con il nome vincolo di destinazione, si tratta di un atto che le parti stipulano per vincolare specifici beni mantenendo la titolarità giuridica del bene del titolare conferente.

Tale atto può riferirsi sia a beni mobili che immobili.

Usufrutto su azioni o quote di partecipazione

In base alla tipologia societaria il Codice Civile illustra la natura giuridica dell’usufrutto: per le società per azioni occorre riferirsi all’art. 2352 c.c., per le società a responsabilità limitata all’art. 2417-bis c.c.

L’usufrutto comporta per la parte entrante di acquisire la nuda proprietà mentre per la parte uscente di mantenere l’usufrutto sulle azioni o sulle quote.

Scissione

Un’operazione straordinaria attraverso la quale il patrimonio societario viene suddiviso in favore dei diversi membri della seconda generazione.

L’Amministrazione Finanziaria interviene sempre analizzando le operazioni eseguite per verificare l’assenza di abusi di diritto.

Fondo patrimoniale

Si tratta di un tipo di convenzione che riguarda i coniugi, in particolare ha lo scopo di destinare beni mobili e immobili al soddisfacimento di particolari bisogni della famiglia.

Anche questo atto è soggetto a imposta sulle successioni in presenza di un effetto traslativo della proprietà dei beni.

Family buy out

Tipica soluzione adottata quando emerge un contrasto tra gli eredi nella prosecuzione dell’attività d’impresa.

Il vantaggio del family buy out è la prosecuzione dell’azienda senza prevedere l’obbligo di trasferimento a terzi.

Questa risulta un’operazione eseguibile per quegli eredi che non possiedono le necessarie risorse finanziarie.

I passaggi da seguire per il completamento del passaggio generazionale sono i seguenti:

  1. gli eredi che non dispongono delle necessarie disponibilità economiche mantengono la proprietà dell’impresa mentre gli altri ne escono fuori. Da ciò ne nasce una nuova società detta società veicolo.
  2. la nuova impresa si indebita per acquisire l’azienda e le partecipazioni degli eredi non interessati;
  3. al termine del processo la società di nuova costituzione incorpora la società acquisita che si occuperà dell’estinzione del debito.

Se vi interessano ulteriori informazioni, il passaggio generazionale è uno dei numerosi argomenti trattati nel nuovo libro Tagliando d’Impresa che potete acquistare qui.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Orari Studio

Lunedì – Venerdì 9,00 /19:30

Per Appuntamenti

Ultimi Post

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Autore dell'articolo