La difesa di una banca in tema di interessi moratori

Articolo scritto da ed è stato letto 1749 Volte

In data 28/05/2019 il Tribunale di Spoleto nella persona del Giudice Dott.ssa Agata Stanga ha emesso una Sentenza, relativamente alla causa civile 2575/2016, in tema di usura ed interessi moratori. Nella Sentenza si indica che “non è corretta la tesi attorea per cui l’interesse di mora vada sommato a quello convenionale e tale somma vada confrontata con il tasso soglia (…) il tasso d’interesse di mora non si aggiunge agli interessi corrispettivi, ma si sostituisce agli stessi in quanto gli interessi corrispettivi si applicano sul capitale a scadere (…) mentre gli interessi di mora si applicano solamente sul debito scaduto.”

La Sentenza è stata raggiunta attraverso la difesa legale svolta da parte dell’Avvocato Paolo Spacchetti, noto avvocato umbro nell’ambito del contenzioso bancario, e dal supporto tecnico-peritale svolto dalla Dott.ssa Fabiola Pietrella e dal Dott. Luca Mogarelli, Dottori commercialisti di Macerata esperti in materia di contenzioso bancario.

In allegato la Sentenza