IL SUPER ANCHE NEL PASS

Indice dei contenuti

Sono già in vigore le nuove regole che definiscono gli accessi nei luoghi pubblici e gli spostamenti dei cittadini. Di seguito tutti i dettagli.

Come sapete da ieri sono cambiate nuovamente

le regole del gioco

in particolare quelle che riguardano gli accessi delle persone nei luoghi pubblici con un rafforzamento delle misure anti-Covid.

Per ora sembra che il coprifuoco non ci sia più e che sia cessato il limite di quattro persone per tavolo dato che al ristorante potranno accedere solo i soggetti vaccinati o guariti da Covid.

Restrizioni e possibilità

La nuova normativa prevede la suddivisione in

Green pass rafforzato o super Green pass ➡️ soggetti vaccinati o guariti da Covid

Green pass semplice➡️ soggetti che effettuano un tampone molecolare o antigenico.

Per recarsi al lavoro basterà la certificazione base mentre per le altre attività occorrerà sottostare alle nuove indicazioni.

Infatti per i soggetti in possesso della sola certificazione semplice non sarà possibile accedere a eventi sportivi, spettacoli, locali dedicati alla ristorazione al chiuso, feste e discoteche.

Diversamente l’accesso agli spogliatoi di palestre, piscine e altre realtà dove si pratica attività sportiva non prevede il possesso del super green pass …in zona bianca è sufficiente il green pass base.
Anche per recarsi in una struttura ricettiva e per i mezzi pubblici (inclusi i treni regionali), non è necessario il pass rafforzato.

Pass a scadenza ridotta

Un altro importante cambiamento riguarda la validità del pass con una durata non più di 12 mesi ma di 9 mesi.

Inoltre per alcune categorie di lavoratori scatterà l’obbligo vaccinale a partire dal 15 dicembre:

  • personale amministrativo della sanità
  • docenti e personale amministrativo della scuola
  • militari
  • forze di polizia, compresa la polizia penitenziaria, personale del soccorso pubblico.

Cambio colore in …?

Qualora dovessero comparire nuovamente i colori nelle Regioni occorre osservare alcune norme per evitare di incorrere in problemi.

Zona gialla: in zona gialla restano ammessi tutti gli spostamenti sia tra Comuni che tra Regioni. Non sono previsti limitazioni orarie alla circolazione, né è richiesta l’autocertificazione.

Didattica in presenza per ogni ordine e grado.

Restano aperti tutti i negozi nei weekend e nei giorni festivi nel rispetto delle normative anti-Covid.

Zona arancione: non si potrà uscire dal proprio Comune di residenza ad eccezione di motivi di lavoro, urgenza e necessità.

Le limitazioni riguarderanno solamente chi non possiede il super pass.

Zona rossa: non sarà possibile uscire dal proprio Comune di residenza se non per motivi lavorativi, di necessità o urgenza.

Per le attività del settore della ristorazione sarà consentito solo l’asporto e la consegna a domicilio.

Resteranno aperti solo i negozi del settore alimentare e quelli con il codice Ateco che lo consentono.

I divieti dovranno essere rispettati anche per chi dispone del super green pass.


Lavori in corso per le mascherine

Per ora non ci sono novità riguardo le mascherine, che non sono ancora obbligatorie all’aperto anche se continua l’obbligo di indossarle in tutti i luoghi chiusi diversi dalla propria abitazione, inclusi i mezzi di trasporto.

Diventerà invece obbligatoria anche all’aperto nelle zone gialla, arancione e rossa.

Sanzioni per chi sgarra

Le multe previste per chi non risulta in possesso di Green Pass vanno da € 600 fino a € 1.500.

I locali che non effettueranno le dovute verifiche, in caso di controlli saranno costretti a chiudere l’attività per 10 giorni.

Le nuove disposizioni sull’introduzione del Green pass rafforzato saranno valide fino al 15 gennaio 2022.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Orari Studio

Lunedì – Venerdì 9,00 /19:30

Per Appuntamenti

Ultimi Post

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Autore dell'articolo