Commercialista per associazioni culturali: tutto sugli enti no profit

Indice dei contenuti

Scopri perché è importante un commercialista per un’associazione culturale e cosa può fare per le attività senza scopo di lucro.

Commercialista per associazioni culturali ed enti no profit
Statuto e fiscalità delle associazioni culturali

Vuoi sapere perché è utile un commercialista per un’associazione culturale?

Hai un’associazione senza scopo di luvro e hai bisogno di un commercialista o vuoi sapere in cosa può aiutarti?

In questo articolo troverai tutto quello che un commercialista può fare per un ente no profit.

Associazione culturale: facciamo chiarezza

Prima di capire in cosa può essere utile un commercialista ad un’associazione culturale, facciamo chiarezza su cosa sono e come guadagnano.

Come già saprai, un’associazione o ente non a scopo di lucro è un’organizzazione che, per definizione, non ha come finalità la realizzazione di profitti.

Ogni forma di guadagno generato, che siano donazioni o proventi derivanti da attività commerciali, sono totalmente reinvestiti e utilizzati per gli scopi organizzativi dell’azienda stessa.

Le associazioni possono ottenere fondi da:

  • Donazioni di singoli donatori o fondazioni
  • Finanziamenti governativi
  • Investimenti
  • Sponsorizzazioni di società
  • Vendita di prodotti e servizi

Molto spesso le associazioni no profit hanno un’attività commerciale i cui guadagni sono destinati a terzi ed utilizzati solo a fini sociali. È importante sottolineare che tali proventi non sono distribuiti tra i soci dell’organizzazione ma usati in base all’obiettivo base dell’ente.

Detto questo, perché un’associazione no profit dovrebbe usare un commercialista? Scopriamolo insieme.

Commercialista per associazioni no profit: quando è utile?

In Italia esistono vari tipi di associazioni no profit e tutte devono gestire la propria contabilità.

In base al tipo di attività svolte dall’ente no profit, però, il commercialista può essere più o meno utile. La differenza principale tra gli enti riguarda la presenza o meno di attività commerciali.

Vediamo insieme la differenza.

Nel caso degli enti che svolgono solo un’attività istituzionale con i soci e che, quindi, non svolgono alcuna attività commerciale, gli obblighi fiscali sono davvero esigui. In questo caso, bisogna redigere soltanto un bilancio di fine anno e tenere fogli di cassa periodici da depositare presso la sede legale.

Se, invece, un’associazione no profit svolge un’attività commerciale, dovrà gestire varie incombenze fiscali e avrà bisogno di un commercialista.

Ma cosa può fare un commercialista per la tua attività no profit? Continua a leggere per scoprirlo.

Commercialista per attività senza scopo di lucro: cosa può fare

Se hai un’associazione culturale, sono tanti i motivi per chiedere una consulenza commercialista.

Per prima cosa, un commercialista può essere utile per accedere ad aiuti, sgravi e finanziamenti destinati agli enti no profit in base al loro regime fiscale di favore.

Nella fase iniziale dell’azienda, un commercialista è utile per aiutarti a definire la veste giuridica dell’azienda e tutti gli adempimenti amministrativi per l’avvio dell’attività no profit come analisi di fattibilità, redazione del business plan, definizione dei rapporti tra soci e gestione delle pratiche amministrative.

In un’azienda avviata si può richiedere un servizio di consulenza e programmazione gestionale come gestione delle scadenze periodiche, apertura della partita iva e dichiarazione dell’Iva, Irap e modello unico.

Il commercialista può occuparsi anche della contabilità di associazioni senza scopo di lucro, gestione di compensi occasionali e della compilazione e invio del modello 770.

Per quanto riguarda i servizi fiscali, un commercialista può occuparsi di: tenuta della contabilità e dei libri contabili e fiscali, gestione fiscale di circoli e club (negli enti no profit sportivi), dei contratti di sponsorizzazione e pubblicità.

Se hai un’associazione culturale, dunque, non puoi fare a meno di scegliere il perfetto consulente per enti no profit sul territorio a cui fare affidamento.

È importante affidarsi ad un professionista adatto alla tua attività, in grado di trovare soluzioni adatte al tipo di associazione senza scopo di lucro che gestisci.

Per ricevere la CONSULENZA GRATUITA di un commercialista esperto in associazioni culturali del nostro team, chiama subito lo 0733 493358.

Fisseremo subito un colloquio telefonico o in videochiamata entro 24 ore per comprendere insieme a te quali sono le esigenze della tua associazione culturale, come potremmo esserti utili e semplificare ogni tua esigenza fiscale e amministrativa.