23/08 2019

Condividi


Categoria

CRAC BANCA MARCHE. AL VIA GLI INDENNIZZI

Articolo scritto da ed è stato letto 661 Volte

Da oggi e per altri 180 giorni i risparmiatori danneggiati dai crac delle banche poste in liquidazione o in risoluzione (Banca Marche, Carichieti, Banca Etruria, Carife, Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza) possono presentare apposita istanza volta all’ottenimento del relativo rimborso. 

In Gazzetta Ufficiale è stato finalmente  pubblicato il terzo ed ultimo decreto con il quale i risparmiatori, persone fisiche, imprenditori individuali, anche agricoli o coltivatori diretti, le organizzazioni di volontariato,  le associazioni di promozione sociale e le microimprese che occupano meno di dieci persone e realizzano un fatturato annuo non superiore ai 2 milioni di euro, in possesso delle azioni e delle obbligazioni subordinate alla data del provvedimento di messa in liquidazione, potranno richiedere l’erogazione dell’indennizzo da parte del FIR presentandone istanza da redigersi esclusivamente per via telematica all’indirizzo https://fondoindennizzorisparmiatori.consap.it.

Agli azionisti e agli obbligazionisti subordinati, e per i loro successori, è riconosciuto un indennizzo rispettivamente pari al 30% e al 95% del valore di acquisto fino ad un massimo di 100.000 euro. Rimborso automatico per chi dimostri di aver percepito nell’anno 2018 un reddito imponibile inferiore a 35.000 euro oppure di possedere al 31.12.2018 un patrimonio mobiliare di proprietà di valore inferiore a 100.000 euro.