22/09 2020

INCENTIVI ALLA VENDITA DI PRODOTTI SFUSI E ALLA SPINA

Articolo scritto da ed è stato letto 5223 Volte

Bando per la concessione di contributi per la diffusione di negozi di vendita di prodotti sfusi e alla spina.

Scadenza: 30 settembre 2020

Il presente bando è finalizzato all’apertura di nuovi negozi di vendita di prodotti sfusi e alla spina o per la realizzazione di punti vendita di prodotti sfusi e alla spina in esercizi commerciali già esistenti con particolare riferimento agli esercizi commerciali e di SAB che hanno sospeso temporaneamente l’attività a causa del Covid – 19.

I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese commerciali di vendita al dettaglio esistenti e delle SAB esistenti.

Non rientrano tra i soggetti beneficiari le imprese che svolgono le seguenti tipologie di attività:

a) tra le attività commerciali:

✓ attività di vendita non rivolte al pubblico (spacci interni);
✓ attività di vendita di merci prodotte in proprio (agricoltori, artigiani, ecc.);
✓ attività che prevedono trasformazione di prodotti;
✓ distributori automatici
✓ attività di commercio elettronico
✓ attività di rivendita di carburanti
✓ attività di commercio all’ingrosso;
✓ attività di commercio su aree pubbliche che non operano con strutture stabilmente fissate al suolo quali box o chioschi;
✓ attività di vendita promiscua;

b) le forme speciali di vendita di cui alla L.R. n. 27/2009 – titolo II – Capo I – Sezione II.

Il volume di affari non deve essere superiore ad € 2.000.000,00.

Sono ammessi a contributo gli interventi relativi a:

a) Per Le Attività Commerciali:

  • Ristrutturazione, manutenzione straordinaria di una nuova attività commerciale dedita prevalentemente alla vendita di prodotti sfusi e alla spina;
  • Ampliamento, adeguamento e sistemazione degli spazi per la vendita prevalente di prodotti sfusi e alla spina in esercizi commerciali già esistenti;
  • Ampliamento, adeguamento e sistemazione degli spazi per la vendita di prodotti sfusi e alla spina (es. corner);
  • Attrezzature fisse e mobili ed arredi strettamente inerenti all’attività di vendita di prodotti sfusi
    e alla spina.

b) Per Le Attività Di Sab:

  • Attrezzature (es. dispenser, spinatrice) strettamente inerenti all’attività di vendita di prodotti alla spina e di prodotti sfusi da collocare in apposito spazio (es. corner)

c) Per le attività commerciali e di sab

  • Spese di investimento finalizzate all’adeguamento delle imprese all’emergenza Covid-19 solo se sostenute congiuntamente ad uno o più degli interventi di cui ai punti sopra elencati.

Il contributo regionale concesso è pari al 70% della spesa riconosciuta ammissibile in conto capitale.

Non sono ammessi gli investimenti mobiliari ed immobiliari, realizzati mediante operazioni di locazione finanziaria (es. leasing).

La spesa ammissibile, al netto di IVA, non può essere inferiore a Euro 2.000,00 e superiore a Euro 50.000,00.

Sono escluse le spese di noleggio delle apparecchiature, quelle dei canoni, ecc. e tutte le spese devono riguardare beni di nuova fabbricazione.